Riflessioni di Eric Hadley (TOPH) durante i lavori con Hekate Phosphorus – (ITA/ENG)

La storia registra una terribile ridenominazione della potenzialità umana da quella di ciò che potrebbe essere possibile per ciascuno di noi a un nome che ha personificato intenti malefici per molti anni.
Quello che rappresentava il figlio di Aurora, l’Alba che porta Lucifero, divenne un nome che demonizzava qualsiasi ex essere divino che rappresentava il mondo sotterraneo o la possibilità che gli umani avessero lo stesso onore degli dei.
Gli umani non avrebbero ricercato più la grandezza e il ricordo immortale perché questo doveva essere riservato a icone religiose come il Papa o la sua fede in un uomo morto come dio.
I cristiani demonizzarono questa idea e mandarono all’inferno le possibilità che tutti possediamo e qualsiasi nome mitologico che potesse supportare questa idea.
Per essere esatti, il nome Lucifero non implicava mai che la Stella del Mattino fosse un Dio, la poesia classica associata a questo nome comunicava un senso di novità e un giorno nuovo di zecca con il sorgere del sole. Il folklore associato a questo nome è allo stesso tempo bello e allegorico.
Il pianeta Venere, che danza con il segno della madre (la luna). È interessante notare che Kenneth Grant ha suggerito una possibile connessione tra i culti preistorici della madre e del figlio bastardo che hanno un simbolismo che si trova nella Magia delle Vie della Mano Sinistra.
In tanti hanno perso molto tempo, cercando di capire chi è questo individuo, cosa rappresenta, spesso sbagliando.
Alcuni desiderano persino inchiodare questo nome a un costrutto prestabilito e vietano ai Luciferini di associare questo nome a Satana, al Luciferismo o alle credenze filosofiche che fanno eco alla voce dell’Avversario.
Il folklore associato a questo nome è allo stesso tempo bello e allegorico.
Il pianeta Venere, che danza con il segno della madre (la luna).
È interessante notare che Kenneth Grant ha suggerito una possibile connessione tra i culti preistorici della madre e del figlio bastardo che hanno un simbolismo nella magia della mano sinistra. stesso tempo bello e allegorico. Alcuni desiderano persino inchiodare questo nome a un costrutto prestabilito e vietano ai Luciferini di associarlo ad  Hekate, spesso identificata come la  stessa di Diana e Artemide, che sembra dirci qualcosa tramite il simbolismo della torcia.
Che cosa si è perso esattamente quando questi tipi di credenze sono stati messi fuorilegge?
Gli antichi riconoscevano che l’aspetto femminile della divinità era reale e potente quanto le divinità maschili. La storia ha preso una svolta patriarcale negli ultimi duemila anni.
Per essere più precisi, la capacità degli umani di attraversare il baratro tra la vita e la morte è stata bandita e definita un abominio dalla nuova religione che ha preso il potere.
Gli imperi del mediterraneo consideravano il trasporto della torcia come rappresentazione del potenziale umano per compiere atti divini.
Nella Teogonia, Ecate è nota per aver difeso gli dei dell’Olimpo con le sue torce e ha ricevuto un grande onore. Questo la rende una preolymiana con un passato più antico di Zeus.
Quindi, vediamo una divinità femminile, che mette il giovane Zeus nella sua posizione e difende il nuovo regime.
Perché? Suggerirei che proprio come nella nostra filosofia luciferina di conquistare ciò che ci reprime, Ecate tenne alte le sue torce e le usò come arma contro le regole restrittive e la schiavitù dei Titani, rendendo
chiunque volesse usare la sua saggezza un Lucifero.
Mitologicamente, i monoteisti ci hanno fatto un regalo. Quando hanno riunito ogni nome che rappresenta la grandezza che gli umani o la grandezza che le divinità degli inferi possono possedere, e hanno reso l’oscurità dell’Ade un peccato, hanno creato una mitologia che i Maghi e Occultisti possono usare,
Molti nomi, volti, storie ed epiteti demoniaci sono le stesse chiavi che Hekate detiene nelle sue mani vaganti notturne.
Lucifero, lo spirito dell’aria, che guida il sentiero dell’Inferno alla ricerca delle streghe è sia un egregore nelle nostre moderne pratiche luciferiane, sia molto personificato anche dal movimento della luna, e da suo figlio bastardo, la stella del mattino.
Sembra molto tempo fa, qualcuno ha deciso che la comunicazione col diamon a era malvagia, e non per gli umani che hanno bandito sua madre, la luna, che risveglia la nostra lussuria, ed è il fuoco stesso della comunicazione demoniaca.
Ecate, nei suoi Inni orfici, è la custode della conoscenza segreta del Serpente, tenendo in mano due serpenti, ed è interessante come questo accada anche con il nostro Yoga Arimanico che usa la simbologia dei due serpenti.
In effetti, dove sono le menti barbare che cantano i versi degli incantesimi di Hekate Phosphorus e i sortilegi che accendono la torcia della Fiamma Nera? E’ questo il vero significato della torcia? Lucifero, lo spirito dell’Aria, che guida il sentiero dell’Inferno cercando streghe è anche un eggregora nelle nostre moderne pratiche luciferiane, ed è molto personificato nei movimenti della luna, e del suo figlio bastardo, la Stella del Mattino. Sembra che molto tempo fa, qualcuno abbia deciso che la comunicazione con il daimon era fosse malvagia, e non adatta agli umani che rigettarono la loro madre, la luna, che risveglia la nostra lussuria ed è il vero fuoco della comunicazione demoniaca.


History records a terrible re-naming of human potentiality from that of what could be possible for each of us to a name that has personified malefic intent for many years. That which used to represent the son of Aurora , the Dawn bringing Lucifer became a name that demonised any former divine being which represented the underworld or the possibility of humans having the same honor as the gods. No longer would humans aspire to greatness, and immortal remembrance because that was to be reserved for religious icons like the Pope or his belief in a dead man as god. The Christians demonized this idea, and sent the possibilities we all possess to hell, and any mythological name that might support this idea. To be exact, the name Lucifer never implied that the Morning Star was a God, the classical poetry associated with this name communicated a sense of newness and a brand new day with the rising of the sun. The folklore associated with this name is both beautiful and allegorical. The planet Venus, dancing with the sign of the mother (the moon). Interestingly, Kenneth Grant suggested a possible connection between pre historical cults of the mother and her bastard son which have a symbolism found in Left Hand Magick. Many have wasted much time, trying to nail down just who this individual is, what he represents and often miss the point. Some even wish to nail this name down to a set construct , and forbid Luciferians to associate this name with Satan, Luciferianism , or philosophical beliefs which echo the voice of the Adversary.
Hekate, often equated as being the same as Dianna and Artemis, seems to be telling us something within the symbolism of the torch. What exactly was lost when these types of beliefs were outlawed? It is certain that the ancients recognized the feminine aspect of divinity to be real, and just as powerful as the male deities. It is also certain that history took a patriarchal turn within the last two thousand years. To be more precise, the ability for humans to traverse the chasm between life and death was outlawed, and named an abomination by the new religion which took over. The empires of the mediterainian viewed the carrying of the torch to represent the human potential to carry out divine acts.
In the Theogony, Hekate is noted for defending the Olympians with her torches, and given high honor. This makes her a pre Olymian with a past older than Zeus. So, we see a feminine deity, putting the young Zeus in his position and defending the new regime. Why? I would suggest that just as in our Luciferian philosophy of conquering that which represses us, Hekate held her torches high and used them as a weapon against restrictive rules and slavery of the Titans, making anyone who would use her wisdom a Lucifer. Mythologically, the monotheists have given us a gift. When they gathered together every name that represents the greatness that humans or the greatness that the the deities of the underworld can possess, and made the darkness of Hades a sin, they created a mythology that Thrugists, Magicians, and Occultists can use, because unlike their putrid and sickening philosophy of suicide and self hatred, we know that all power resides within us as long as we make the effort to use it.

Many names, faces, stories and demonic epithets are the very keys which Hekate holds in her night wandering hands. Indeed, where are the barbarous minds which sing the verses of the Phosphoric spells and incantations which light the torch of the black flame? Is that the meaning of the torch? Lucifer, the spirit of the air, who guides the path of Hell seeking witches is both an egregore in our modern Luciferian practices, and very much personified also by the movement of the moon, and her bastard son , the morning star. It seems a long time ago, someone decided that Diamonic communication was evil, and not for humans which banished his mother, the moon, who awakens our lust,and is the very fire of daemonic communication. Hekate , in her Orphic Hymns, is the gatekeeper to the secret knowledge of the Serpent, holding two serpents , interesting how our Ahrimanic Yoga uses two serpents.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...