Rùn: I tre aspetti della Runa, di Lugrith Heid (Ylenia Oliverio). Recensione a cura di Francesca Lingesso (Isha Pairika)

Da tempo cercavo un testo dedicato al sacro verbo (magico) sulle Rune che non fosse trattato con superficialità e che soprattutto non fosse assorbito dai sincretismi dei culti di origine abramitica. Volevo leggere qualcosa che fosse legato alle tradizioni del nord Europa senza contaminazioni. In Italia per fortuna abbiamo una studiosa e autrice di ben cinque libri legati alla tradizione nordica dei Vani: Lugrith Heid (Ylenia Oliverio). La stregoneria Vanica è senza dubbio tra le più “pure” e “autentiche” di queste tradizioni del nord Europa.

Rùn è un testo che ispira tutto questo, tradizione, cultura, stregoneria necromantica  tradizionale, con una decodificazione delle Rune che va ben oltre le solite speculazioni neo pagane, si basa su reperti archeologici e su studi approfonditi di alcuni testi storici di culto, tra cui il Volùspà, Edda poetica, Havamal.  Infatti nel testo possiamo trovare, oltre al significato intrinseco di ogni runa, la fonte da cui è stato decodificato questo antico verbo degli Dei. Tutto questo con la naturale connessione con la necromanzia di cui l’autrice è esperta non solo come studiosa accademica ma anche come praticante di stregoneria dei Vani.

Il testo comincia da un approfondimento storico sulle rune nelle sue tradizioni (di molte regioni del nord Europa), iniziando dalle proto rune fino a quelle più moderne, descritte accuratamente con uno schema in ogni singola runa.  Oltre alle iscrizioni runiche troviamo anche la fonetica e la correlazione di esse con: gli elementi, le piante, gli animali, pietre, alberi e colori.

Con stupore, nel leggere questo testo, ho appurato che alcune rune hanno in realtà un significato molto più profondo di quanto avevo appreso nel corso di venticinque anni.

In passato ho letto diversi testi sulle Rune, alcune di queste erano collocate in un certo quadro schematico e attribuite ad alcune divinità norrene, in Rùn ho trovato significati diversi dai soliti, con questo non voglio sminuire gli altri autori, ma il modo in cui l’autrice ha decodificato le Rune, per me è stato di grande ispirazione ed è un valore aggiunto al mio studio personale sui culti tradizionali scandinavi. Rùn da una visione molto diversa da quella conosciuta, difatti ne analizza diversi aspetti.

Nel testo ci sono anche alcuni rituali necromantici per “l’uso e la lettura (decodifica)” delle rune, dove descrive il passaggio iniziatico che ci consente di costruirle nel modo corretto (sacro) e di comprendere a fondo questo antico linguaggio degli Dei. Inoltre ci sono rituali necromantici tra cui: “il Risveglio della Fylgja”, il “Viaggio tra i mondi” e il “Rito di Surtr”. Vi è anche la Tabella Necromantica delle Rune correlate a: Appartenenza (mondo), Azione Stregonica, Atto Necromantico e Giganti corrispondenti.

Consiglio questo prezioso libro a chi abbia voglia di approfondire e non abbia paura di scoprire questo antico linguaggio degli Dei in chiave necromantica e tradizionale senza inquinamenti di sorta. Citando me stessa: “Ho diversi libri, ma ci sono quelli che tieni sul comodino come se fossero “guardiani” … e Rùn è uno di questi.

Ringraziamento speciale a Lugrith per la sua disponibilità.

 

Biografia dell’autrice (tratto dal libro in copertina)

Ylenia Oliveiro, nata a Reggio Calabria nel 1977, residente in Toscana. Laureata in Filosofia e Storia. Vecchio ordinamento. Master post Laurea in Beni archeologici, Master in Preserving and Increasing Value of Cultural Heritage, conseguito a Roskilde (Copenaghen). Ulteriore integramento post Laurea in Scienza dei beni Archeologici. Archeologo da oltre dieci anni, specializzata in scavo in cantieri urbani. Ha incentrato la sua attenzione verso i culti dell’Europa del Nord durante la sua permanenza nel Canton Ticino per stages formativi al Centro Studi Internazionali Luganesi. Presidente dell’Associazione del culto Politeistico: Il bosco di Chiatri, svolge attività di formazione e informazione in Italia ed in Europa per la promozione, divulgazione e rivalutazione del Culto Vanico dell’Europa Autoctona del Nord. Presidente anche della fazione Vanatrù Italia Forn Siðr Europeo incorporato nella stessa Associazione del Bosco di Chiatri, legalmente riconosciuta sia in Europa che per lo stato Italiano a scopo religioso e di culto. Ha collaborato con il gruppo archeologico di Yorkshire, per la didattica formativa, con la stesura di corsi di tradizione scandinava e runologica svolti presso l’antica aria di Jorvik (York Museum) e presso Halifax (West Yorkshire).

Fondatrice del sito http://www.vanatru.it e relatrice in conferenze e seminari svolti sia in Italia sia all’estero. Alcuni di questi sono consultabili presso il canale Youtube <Il Bosco di Chiatri>.

Bibliografia autrice: Lugrith Heid (Ylenia Oliveiro)

La stregoneria dei Vani, Collana il Bosco di Chiatri Vol. I Editore AnaelSas Edizioni 2015

Kindrùnar. Le rune della stirpe- Grimorio Necromantico , Collana il Bosco di Chiatri  Vol II Editore AnaelSas Edizioni 2016

Rùn. I tre aspetti della runa , Collana il Bosco di Chiatri Vol III Editore AnaelSas Edizioni 2017

Helvìti Svarturgaldur- Manuale pratico Opera Necromantica Nord Europea , Collana il Bosco di Chiatri Vol IV Editore AnaelSas Edizioni 2018

Tröld*R: il Fjölkynngisbók – Magia, Stregoneria e Folk Nordeuropeo , Collana il Bosco di Chiatri Vol V Editore AnaelSas Edizioni in uscita il 6 giugno 2019

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...