Spunti di riflessione sul Luciferianesimo nella Storia e alla Filosofia Luciferiana (tratto dal discorso tenutosi a Portland – Black Flame) di HopeMarie Ford

trad. Sara Ballini

Cos’è la Filosofia Luciferiana?

Iniziamo da una definizione di base della filosofia.
La filosofia è il tuo modo di vedere la realtà, l’Universo, e la società.
Influenza la tua vita e il tuo modo di prendere decisioni ed influenzai in molti modi il tuo modo di definire i tuoi valori e le tue convinzioni. E’ una parte di te…di te!

Le 11 Fonti del Potere Luciferiano

  1. Lucifero rappresenta la luce dell’intelletto, della consapevolezza e del potere che è unico per ciascun individuo che abbia il coraggio di svilupparli con responsabilità.
  2. Il simbolo dell’avversario è quello di chi libera se stesso, del ribelle spirituale che inspira l’evoluzione di se stessi.
  3. Lucifero rappresenta colui che sorregge la torcia di Venere: colui che porta la luce come prima stella del mattino e colui che porta le tenebre come prima stella della sera.
  4. L’avversario simboleggia il bagliore della coscienza che questiona ogni cosa, manifestando il cammino individualista di chi è responsabile solo di se stesso.
  5. La caduta di Lucifero o Satana simboleggia la liberazione della mente della mente dalla mentalità da schiavi ed il coraggio di esplorare l’oscurità e dominarla: non è possibile brillare come la stella del mattino senza essere consapevoli dell’oscurità della notte.
  6. L’ avversario rappresenta la ribellione con un proposito: quello della consapevolezza, della forza e del potere.
  7. Lucifero rappresenta la forza d’animo d’avere amore per se stessi prendendosi la responsabilità di onorare il proprio corpo, la propria mente ed il proprio spirito.
  8. Per incarnare la divinità devi avere la consapevolezza e la forza di gestire e dirigere da solo la tua vita perché solo così la tua mente ti sopravviverà dopo la morte.
  9. Auto – indulgenza verso le regole, amore per chi lo merita disprezzo per chi non lo merita.
  10. Lucifero rappresenta la constatazione che ogni atto, anche se percepito come altruistico, è in realtà egoistico. Quindi, anche se aiutare gli altri è la tua passione, il cervello ne riceve lo stesso una gratificazione biochimica scatenata dall’azione in se. E’ per questa sensazione di piacere che molti pensano che fare gesti socialmente utili avvicini a “Dio”. Lucifero significa riconoscere di essere egoisti e vedere lo stesso egoismo in tutti gli altri. Significa accettare questa realtà e con la propria consapevolezza fare scelte giuste per se stessi e per chi si ama.
  11. Diventare una divinità significa comprendere perfettamente che si ha il potere di creare e mantenere il proprio percorso di vita e sviluppare il proprio potenziale.

In cosa credono i Luciferiani?

Credono in loro stessi.
Hanno il controllo delle loro vite.
Credono che ogni cosa in Natura abbia un Equilibrio.
Rifiutano il Ruolo di Vittima.
Credono nel dominio di Sé
La Fiamma Nera
Non credono a qualsiasi cosa venga loro detta ( mettono in discussione ogni cosa).

I Luciferiani credono o adorano Lucifero/Satana/Il Diavolo?

1. I luciferiani non adorano nulla al di fuori di se stessi. L’adorazione richiede sottomissione e la delega del controllo a qualcosa che va al di là di te stesso.

2. I Luciferiani possono avere sia un approccio teista che ateo

Perché Lucifero?

Le Origini di Lucifero

La parola Lucifero viene dal Latino e significa “Portatore di Luce” da “Lux” (che significa “luce” e “Ferre” che significa “portare”. I romani usavano il titolo Lucifero per riferirsi alla “Stella del Mattino”.
I romani tradussero la parola Lucifero dal greco “Heosphoros”, che significa “Portatore dell’Alba” e dalla parola “Phospohoros” che significa “Portatore di Luce”.
Nel 1960 fu scoperta una tavoletta che è un reperto chiave, dove i cananei annotarono il nome di una divinità a cui diedero il nome di “Ngh w Srr” che è stata approssimativamente tradotta con il significato di “Il Ribelle Splendente”. Quindi, la parola Lucifero è stata usata in diversi modi sin dall’Età del Bronzo.
Circa 800 anni prima che il mondo conoscesse il versetto ormai familiare di Isaia 14: 12-15 troviamo un poema riguardo Helel BenShahar (Lo splendente) che attesta come Heosphprus (Lucifero, figlio dell’alba) fosse asceso al paradiso e si fosse seduto a capo dell’assemblea nel lontano Nord ma fosse poi disceso a “Sheol”, la terra dei Morti. In una leggenda Cananea simile, il dio Ashtar cerca di ascendere al trono di Zaphon. Non ci riesce e non è capace di ricoprire il ruolo di Baal che era il re di Zaphon, quindi scende e domina la Terra.

Lucifero come l’Avversario

Lucifero è riconosciuto come una rappresentazione dell’Avversario e conosciuto in tutto il mondo come un ribelle spirituale. L’Avversario è un motivatore: un creatore, un innovatore ed ha tratti eroici in praticamente tutte le antiche religioni e miti precedenti al Cristianesimo giudaico. L’Avversario è anche un distruttore, colui che bilancia la vita con la morte ed è rappresentato dai cicli naturali.
La stessa tempesta che distrugge la vita porta anche la pioggia che nutre la terra e quindi potenzialmente nuova vita.  Lucifero è colui che libera se stesso, il ribelle che accetta le sfide.

Lucifero, il titolo

Lucifero è un titolo che rappresenta la ribellione interiore dello spirito, che ispira il libero pensiero, il fuoco interiore o il desiderio interiore; la responsabilità, l’indipendenza, la tolleranza per altri modi di pensare. Sicurezza, Coraggio e Forza.

I Quattro Pilastri del Luciferianesimo

1.Potere

2. Equilibrio

3.Saggezza

4. Forza

La Triade della Stella del Mattino

1. LIBERAZIONE – SPEZZARE LE CATENE

La Liberazione è il processo costante di identificazione volontaria delle convinzioni e delle idee restrittive, delle superstizioni profondamente radicate e il suo superamento tramite l’identificazione degli ostacoli.

2.ILLUMINAZIONE – LA TORCIA DELLA CONOSCENZA

Il processo di auto-evoluzione tramite la lotta e il raggiungimento degli obiettivi a breve termine. E’ il processo di identificazione e raggiungimento della conoscenza in accordo con la volontà. Quest’atto di potere è l’atto di avvincente trasformazione e applicazione dell’energia focalizzata al raggiungimento di un determinato obiettivo.

APOTEOSI – AUTO – DIVINIZZAZIONE

E’ il momento in cui l’aspetto più elevato di se stessi prende forma. Il processo di Liberazione e Illuminazione rivela il divenire dell’individuo ispirando la coscienza della deificazione. E’ il riconoscimento interiore dell’auto-realizzazione a diversi livelli di saggezza, status e potere nella vita. Questo include la parte razionale, pratica e soggettivamente spirituale raggiunta.

Auto-Liberazione e Potere

1. Il Potere individuale e il Dominio del tuo mondo

2. Accettare responsabilità

3. Liberare Se stessi dalle convinzioni restrittive, idee, e dalla mentalità da schiavi.

Cosa rappresenta il pensiero luciferiano?

Il pensiero indipendente

a.L’atto di pensare per conto proprio
b. La ricerca della propria verità
c. La Conoscenza, l’Educazione, l’Attitudine ad osservare e l’Esperienza

Il pensiero responsabile

a. Essere padroni dei propri pensieri e delle proprie decisioni
b. Aprire la propria mente
c. Ulteriori approfondimenti tramite l’Educazione, l’Osservazione e l’Esperienza
d. L’evoluzione del pensiero indipendente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...