Alexander Skrjabin, ovvero la potenza del Suono.

“Ho intenzione di creare una sorta di Mysterium. Perciò ho bisogno di costruire un Tempio particolare, forse qui(…) o forse lontano da qui, in India…

Ma la gente non è pronta. Devo predicare.

Devo mostare loro un nuovo cammino”.

Alexander Nikolajevic Skrjabin, nacque il 10 di gennaio 1872 a Mosca. Fu pianista e compositore.

 

La sua figura, musicalmente parlando, si può collocare tra tardo-romanticismo, simbolismo e sperimentazione novecentesca mentre il suo pianismo risenti’ non poco dell’influenza di Fryderick Chopin(1810-1849).

Skrjabin nacque in una famiglia di origine aristocratica e fu educato musicalmente presso il prestigioso Conservatorio di Musica di Mosca, nel quale concluse i suoi studi accademici all’inizio degli anni90.

Ebbe una sensibilità febbrile ed inquieta, molto incline ad estatiche e apocalittico-infernali visioni del mondo, che troverà il corrispettivo in letteratura nella figura del poeta Dmitrij Merezkovskij(1865-1941).

Alla base della sua estetica musicale, particolare e complessa, egli pose la cosiddetta “sinestesia”, ossia il fenomeno sensoriale e percettivo che indica la contaminazione di tutti i sensi nel rilevare sensazioni di varia entità.

Nel 1910, Skrjabin ideò il “clavier à lumieres”.

Trattavasi di uno strumento musicale a tastiera elettrofono, che proiettava su un apposito schermo un tipo di colore corrispondente ad una determinata nota.

L’ associazione del Suono con il Colore, fu probabilmente influenzata dalla lettura che fece il compositore degli scritti teosofici di Louis Bertrand Castel(1688-1757), matematico francese, ideatore del clavicembalo oculare.

Tra il 1900 e il 1910, Skrjabin effettuò una serie di tournée in Europa, a Bruxelles nel 1910, aderì e frequentò particolari circoli esoterico-teosofici, la cui frequentazione influenzò assai le opere composte dall’autore in quel periodo.

La musica di Skrjabin è caratterizzata da un processo di “decomposizione”, sulle orme di Chopin e di Franz Liszt(1811-1886), con punti di contatto con Claude Debussy(1862-1918) e innervata di armonie ipnotico-statiche di delirante intensità.

Skrjabin compose:

Un Concerto per pianoforte e orchestra Op.20(1896), oltre 20 Studi per pianoforte, 88 Preludi per pianoforte e 10 Sonate per pianoforte scritte tra il1892 e il 1913.

Tra queste spiccano in particolare:

la N.7 Op.64, detta “Messa Bianca”(1911).

la N.9 Op.68, detta “Messa Nera”(1913).

 Compose inoltre 4 sinfonie, tra queste vanno menzionate:

la N.3 detta “Il Poema divino”, Op.43(1905).

la N.4 detta “Il Poema dell’estasi”, Op.54(1908).

Un cenno a parte meritano:

Prometeo, il Poema del fuoco, per orchestra (1910),opera composta da Skrjabin nel periodo in cui frequentava i circoli esoterico-teosofici a Bruxelles, nella quale utilizzò magistralmente il “clavier à lumieres”.

È un’opera di visionaria allucinazione, in cui il miraggio di una sintesi estetica si coniuga perfettamente con le relazioni tra suoni e colori.

Quanto al Mysterium, questo fu un ambizioso progetto concepito dal conpositore e portato avanti per vari anni.

In pratica si trattò di un’opera di dimensioni colossali nella quale avrebbero dovuto confluire tutte le Arti che seducevano i sensi, ossia parola, danza, suono, colore e profumo.

Da rappresentarsi in un gigantesco Tempio nell’emisfero orientale per pochi Eletti.

Purtroppo, poco prima di morire, dovette abbandonare l’idea di questo immane progetto, perché per l’epoca, troppo dispendioso.

Skrjabin, morì a Mosca il 27 di aprile 1915, a 43 anni, a causa di una setticemia mal curata.

 

Umberto Mori

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...